DAMIANO MARISCA | 19 FEBBRAIO 2018 | TEMPO DI LETTURA 12 MIN.

Cosa vedere a Taormina e dintorni in pochi giorni?​

Taormina è anche chiamata la Perla dello Ionio, e non è un caso.
La città è davvero unica nel suo genere e merita sicuramente una visita almeno una volta nella vita.

Siamo a 200 metri dal livello del mare, su una terrazza naturale che si affaccia sulla costa orientale della Sicilia.
Il paesaggio, neanche a dirlo, è fantastico. Infatti, Taormina rappresenta una delle attrazioni turistiche di maggior rilievo della Sicilia, non solo per lo scenario mozzafiato, bensì anche per le sue bellezze marine e per i monumenti storici.

Il nome di Taormina (da Tauromenion) deriva dal colle Tauro, sul quale si ergeva la città, fondata nel 396 a.C.
La perla dello Ionio, quindi, esiste da moltissimi anni, ben prima dell’arrivo dei greci nell’isola.
I futuri colonizzatori, però, l’hanno abbellita con strade, teatri, monumenti, giardini e fontane, rendendola la meravigliosa perla che oggi tutti noi conosciamo.

Leggi la guida per scoprire le cose da vedere e i luoghi da visitare a Taormina e dintorni.

Corso Umberto e i suoi caratteristici vicoli

Il Corso Umberto è la via principale di Taormina ed è delimitato da due archi posti alle due estremità: l’arco di Porta Messina a Nord e l’arco di Porta Catania a Sud.

La strada del corso è stretta e priva di marciapiedi, ed è contornata da edifici antichi alternati a vetrine di negozi di lusso che rendono la passeggiata ancora più piacevole ai turisti.

Alla strada principale si intersecano numerosi vicoli caratteristici, che conducono ad angoli nascosti di Taormina.
Tra questi c’è il Vicolo Stretto, uno dei più stretti d’Italia. Se ti capita prova a cercarlo!

Corso Umberto a Taormina
teatro greco taormina

Teatro Greco

Il tuo viaggio a Taormina risulterebbe incompleto senza una sosta al Teatro Greco, secondo per grandezza solo a quello di Siracusa.

Puoi visitarlo sia di mattina che di pomeriggio, ammirando il fascino del panorama: il Mar Ionio e l’Etna faranno da sfondo all’architettura greco-romana del monumento.

Vuoi sapere una curiosità?
Su alcuni gradini è inciso il nome Filistide, moglie del tiranno di Siracusa Ierone II, probabile costruttore del teatro.

Ed ecco un consiglio per te!
Se puoi, partecipa ad uno dei tanti eventi o concerti che si terranno di sera, sarà un’esperienza ancora più magica.

Informazioni utili sul Teatro Greco

  • Orari
  • Prezzo
  • Come arrivare

Apertura alle 9:00, chiusura tra le 16:00 e le 19:00 (in base alla stagione).

Intero €10,00.

Ridotto €5,00 (Cittadini UE con età dai 18 ai 25 anni).

Gratis per minori di 18 anni, insegnanti di ruolo in Italia, ingressi nel giorno del proprio compleanno, giornalisti.

Il teatro è raggiungibile da Corso Umberto, poco dopo l’ingresso di Porta Messina.

Duomo di Taormina

Ci troviamo in piazza Duomo, sul Corso Umberto poco dopo l’entrata di Porta Catania.
Al centro della piazza si può ammirare la fontana detta “Quattro Fontane”, famosa per i suoi cavallucci marini.

Di fronte, potrai ammirare la Cattedrale dedicata al Santo Nicolò di Bari, costruita intorno al 1400.
La chiesa si caratterizza per la presenza di elementi medievali e di un portone in stile barocco.

duomo di taormina

Informazioni utili sul Duomo

  • Orari
  • Prezzo
  • Come arrivare

09:00 - 21:00 (può variare)

Gratis

Da Porta Catania camminare per 200 metri sul Corso Umberto. Il Duomo si troverà sulla destra.

Piazza IX Aprile e Torre dell’Orologio

taormina di sera

Al centro del Corso Umberto si trova la Torre dell’Orologio che fino al tardo Medioevo rappresentava la vecchia Porta Messina, e divide la parte Greco-Romana della città dalla parte Medievale.
La Torre si trova nella bellissima Piazza IX Aprile o del Belvedere, da cui potrai ammirare la baia di Giardini Naxos e l’Etna.
Inoltre nella piazza puoi visitare la chiesa di San Giuseppe e l’ex convento di Sant’Agostino.

isola bella taormina

Isola Bella

L’Isola Bella ha una particolarità: è collegata alla terraferma da una sottile striscia di sabbia che viene continuamente modellata dalle correnti e dalle maree.

Dalla spiaggia è possibile ammirare la baia che si estende da Capo Taormina a Capo Sant’Andrea.

Naturalmente, il periodo più adatto per visitare l’isola è l’estate, durante il quale è anche possibile effettuare delle escursioni all’interno delle grotte caratteristiche della baia, come la Grotta Azzurra o la Grotta degli Innamorati.

La riserva è ricca di vegetazione tipica della macchia mediterranea, ma presenta anche alcune specie esotiche. Il fondale marino è prevalentemente scoglioso e potrai ammirare una ricca e colorata fauna marina.

Un’altra particolarità dell’isola è la villa che è custodita al suo interno. Con i suoi passaggi segreti, le sue camere suggestive, i pavimenti in ceramica e la vegetazione mediterranea, la villa è un MUST per chi viene a visitare l’isola per la prima volta.

Informazioni utili sull'Isola Bella

  • Orari
  • Prezzo
  • Come arrivare

La villa dell'Isola Bella è aperta tutti i giorni tranne il lunedì.

L'accesso all'isola è gratuito.

Prezzo dei biglietti per visitare la villa:

  • Intero €4
  • Ridotto €2
  • Residenti €1

L'Isola Bella si trova ai piedi di Taormina e ci si può arrivare prendendo la funivia (costo biglietto €3) o percorrendo la scalinata che costeggia il Monte Tauro, da via Pirandello.

Casa Cuseni

A pochi minuti da Piazza IX Aprile, puoi visitare Casa Cuseni, hotel storico di Taormina ospitato in un museo di belle arti e del Grand Tour.

Il museo è ricco di opere del Grand Tour inglese e custodisce le collezioni appartenute al pittore britannico R. H. Kitson.

L’antica residenza è stata meta, nel tempo, di personaggi illustri come Bertrand Russel, Roald Dahl e Greta Garbo. Inoltre, gli interni sono decorati con mobili siciliani del XVII – XVIII secolo e opere di artisti famosi del XX secolo (uno fra tutti Picasso). Le 13 terrazze panoramiche affacciano sulla baia di Giardini Naxos, con l’Etna che fa da sfondo a questo quadro di colori.

Casa Cuseni va vissuta appieno, magari prenotando una camera per vivere un soggiorno romantico.

interno di Casa Cuseni a taormina
Palazzo Corvaja di Taormina

Palazzo Corvaja

Nel ‘400 era sede del Parlamento siciliano; oggi ospita il Museo Siciliano di Arte e Tradizioni Popolari.

Il Palazzo Corvaja è un imponente edificio situato all’inizio di Corso Umberto, poco dopo l’entrata di Porta Messina.

A causa delle molte dominazioni che hanno contribuito alla sua costruzione, il palazzo ingloba differenti stili architettonici: dall’arabo al normanno.

Informazioni utili su Palazzo Corvaja

  • Orari
  • Prezzo
  • Come arrivare

Il Museo è aperto tutti i giorni dalle 09:00 alle 13:00 e dalle 16:00 alle 20:00.

Chiuso il lunedì.

Intero €2,60.

Ridotto €1,30.

Da Porta Messina camminare per 200 metri sul Corso Umberto. Il palazzo si troverà sulla destra.

Villa Comunale

In origine era il parco in cui abitava Lady Florence Trevelyan, nobildonna inglese cugina della regina Vittoria.

Il parco fu progettato come un tipico giardino inglese e, grazie all’estro di lady Florence, è addobbato con specie di piante rare e particolari costruzioni (chiamate “victorian follies”).

villa comunale di taormina

Odeon romano

Si tratta di un piccolo teatro che, in epoca greco-romana, veniva utilizzato per le rappresentazioni musicali e letterarie.

Si trova all’inizio del Corso Umberto, all’entrata di Porta Messina.

Naumachie

Le Naumachie non sono altro che una lunga facciata di mattoni rossi, realizzata durante l’epoca romana. Oggi, la costruzione, lunga 122 metri, serve da fondamenta per le abitazioni moderne.

Quali luoghi visitare nei dintorni di Taormina?

Per chi si ferma a Taormina qualche giorno in più, consigliamo di fare un giro anche nelle vicinanze.

Infatti, a qualche chilometro di distanza dalla perla dello Ionio si possono scoprire altre sfaccettature della Sicilia Orientale.

Dai borghi caratteristici alle spiagge più belle, scoprirai i luoghi che meritano di essere visitati durante il tuo viaggio in Sicilia.

Castelmola e il caratteristico Bar Turrisi

A pochi minuti da Taormina si trova uno dei borghi più belli d’Italia: Castelmola.
Il paesino si trova sulla cima di una montagna, a strapiombo sul mar Ionio.
La terrazza panoramica offre una vista sensazionale sulla costa ionica: in un’unica foto puoi catturare Taormina, il mare, l’Etna e persino la Calabria.

A Castelmola puoi passeggiare per i vicoli del paese, ammirando le ceramiche dalle vetrine dei negozi.

Se hai abbastanza tempo, ti suggeriamo di fare un salto al Bar Turrisi, famoso per il suo originale arredamento: sculture che rappresentano la virilità dell’uomo.
Qui puoi degustare il famoso vino alla mandorla, inventato proprio a Castelmola.
Cin Cin!

Le bellissime spiagge di Taormina

Taormina offre alcune delle località balneari più belle di tutta la Sicilia.

La costa si suddivide in quattro aree principali: da nord a sud sono Mazzeo, Spisone, Mazzarò e la favolosa Isola Bella (la meta più ambita dai turisti di tutto il mondo).

Mazzeo

Si sviluppa a nord di Taormina, dal castello di Sant’Alessio Siculo fino a Spisone.

La spiaggia è composta da ghiaia e sassolini.
È adatta a chi cerca un luogo per rilassarsi, essendo una delle meno affollate della zona.

Spisone

Quando la baia inizia a restringersi e la ghiaia lascia il posto agli scogli, ti trovi a Spisone.

Dal mare emergono scogli e isolotti dai nomi originali, come l’Isola delle Sirene e lo scoglio dello Zio Gennaro.

Mazzarò

La preferita tra gli abitanti locali, si trova tra capo Mazzarò e capo Sant’Andrea.

La ghiaia torna a fare da protagonista in questa spiaggia che è bagnata da un mare cristallino e circondata da grotte suggestive.

È la zona degli hotel stellati e dei ristoranti più esclusivi di Taormina.

Isola Bella

Per raggiungere questa spiaggia bisogna scendere una scalinata di cento gradini circa.
Ma lo sforzo sarà ripagato da uno scenario meraviglioso.

La spiaggia è mista ciottoli e sabbia fine, i fondali sono rocciosi e popolati dai famosi pesci arcobaleno, nome dato proprio per la particolarità del colorito.

Giardini Naxos

Naxos fu la prima colonia greca in Sicilia. Ancora oggi è possibile vedere l’eredità lasciata da questa dominazione.

A Giardini Naxos puoi visitare il parco e il museo archeologico, o passeggiare nel bellissimo lungomare, ammirando il meraviglioso panorama di fronte a te.

Ma il paese è conosciuto soprattutto per la sua vita notturna, vista la presenza di locali e discoteche aperti tutta la notte.

Ecco alcune delle attività da fare a Giardini:

gole dell'alcantara

Gole dell'Alcantara

Madre Natura qui è stata insuperabile!

Le gole dell’Alcantara sono uno spettacolo naturale che ti lascerà a bocca aperta.

Le calde giornate d’estate sono il periodo migliore per visitarle, perché permettono di mitigare la bassa temperatura dell’acqua.
Meglio attrezzarsi con un completo da trekking per provare a percorrere il percorso fluviale.

Per i più temerari, invece, il parco mette a disposizione una serie di escursioni fluviali.

Ecco alcune delle esperienze da fare alle Gole dell’Alcantara:

Monte Etna

A 55 km da Taormina si trova il vulcano più alto d’Europa.
L’Etna è una delle mete più visitate in Sicilia, adatta soprattutto per sciatori ed escursionisti.

I Crateri Silvestri, proprio vicino il Rifugio Sapienza, sono uno spettacolo per gli occhi. Nelle belle giornate potrai scattare delle foto davvero suggestive.
Il vulcano può essere esplorato a piedi, in bicicletta, con i quad, addirittura con gli alpaca!

Ecco alcune delle cose da fare sull’Etna:

Riviera Ionica: da Capo S. Alessio a Capo Alì

Il tratto di costa che si estende tra i due promontori di Sant’Alessio e Alì Terme è famoso soprattutto per le sue località balneari.

Le lunghe distese di spiaggia libera rappresentano la scelta migliore per chi è in cerca di relax.

Il mare, neanche a dirlo, è favoloso. Infatti, nella Riviera Ionica si trovano due tra le sette spiagge con la Bandiera Blu della Sicilia: Alì Terme e Santa Teresa di Riva.

Cosa vedere in questa zona:

  • Il Parco Letterario Salvatore Quasimodo a Roccalumera;
  • Savoca, il borgo in cui sono state girate alcune scene del Padrino;
  • Forza d’Agrò;
  • Casalvecchio e la Chiesa di San Pietro e Paolo D’Agró;
  • Kontiland, la Sicilia artistica in miniatura;
  • La bellissima spiaggia di Capo Alì.

Continua a programmare il tuo viaggio a Taormina​

Scopri i luoghi da visitare, le ricette da provare, le tradizioni popolari, le migliori strutture per dormire e le attività da fare durante il tuo viaggio a Taormina.